cantastorie

UNA RIFLESSIONE POLITICA TRA NECESSITA’ E DESIDERIO
https://www.rivistailcantastorie.it/cantastorie-al-femminile/
“C’è un giorno che ci siamo perduti 
come smarrire un anello in un prato 
e c’era tutto un programma futuro 
che non abbiamo avverato 
è tempo che sfugge, niente paura 
che prima o poi ci riprende 
perché c’è tempo, c’è tempo, c’è tempo 
in questo mare infinito di gente“

In un articolo uscito qualche giorno fa su questo Blog dal titolo “Sono o no di sinistra?…E Calenda?” Marcello ha raccontato la sua storia politica, il suo movimentato viaggio. Questo viaggio, questo percorso credo sia stato per ognuno di noi diverso, a volte non lineare, con pause, accelerazioni, ripensamenti, storie dense, ricche, attraversate con tutto l’entusiasmo dei nostri anni giovanili, privo di mezze misure, di gradazioni intermedie, poi con qualche anno in più, con il nostro vissuto, con il nostro bagaglio di esperienze, forse con passaggi più ragionati, più sfumati in cui sono apparsi i primi e tanti grigi e i bianchi avorio. Forse molti o alcuni, lo vedremo, avvertono la necessità, il desiderio di una riflessione sulla “coerenza tra proposte-programmi e posizionamento di sinistra in un quadro in cui tutto cambia, rapidamente e a volte senza capirci nulla” come ha scritto un nostro amico. E allora pensiamo di aprire qui, ritenendolo ideale luogo di riflessione, uno spazio dedicato alle storie, ai percorsi politici, alle domande oggi urgenti, che ognuno di noi vorrà condividere, trasformandole in patrimonio comune, anche in poche righe, per capire poi quale è la cornice che ci tiene tutti e tutte insieme nello stesso quadro fatto di valori, voglia di esserci e contribuire, ognuno come può alla costruzione e realizzazione di un comune progetto futuro, pur con le preziose, straordinarie sfumature che in un quadro possono esserci.

(mpc)

Ascolta qui le parole del Cantastorie
(tutte raccolte nell’archivio)

***

*Nel video qui sotto, la canzone di Ivano Fossati da cui sono estrapolati i versi in esergo

Ascolta Fossati cantare C’è tempo